“Tornare in Italia è stata un’odissea, ho volato su Monaco e poi da lì mi sono mosso in auto fino a Padova, ma le alternative erano peggio perché una prevedeva venti ore d’attesa a Londra e poi un’altra attesa a Budapest. Quella con la Sambenedettese sarà una partita difficile, da dentro o fuori, ma con la mentalità giusta possiamo fare grandi cose. Conterà tanto l’atteggiamento mentale per andare a vincere questa partita. Contratto? Il mio contratto scade il 30 giugno, poi se c’è necessità di prolungarlo al 22 luglio non ci sono problemi, poi più avanti si vedrà. Nove anni fa con l’Hellas partimmo da sesti in classifica e poi vincemmo i play off e venimmo promossi, mi piacerebbe ripetere quell’impresa” ha dichiarato a trivenetogoal.it, il centrocampista del Padova, Emil Hallfredsson.