“Domani ci attende una partita complicata. Dovremo mantenere alta la lucidità, affrontando la partita come abbiamo fatto nelle ultime prestazioni, cercando di ottenere la vittoria. Vogliamo dare un segnale forte al campionato. L’Ascoli? Viene da dei risultati utili positivi, specie lontano dal Del Duca. All’andata il risultato fu bugiardo, vogliamo quindi riprenderci anche quello che abbiamo lasciato ad Ascoli. La squadra di Vivarini ha qualità ed esperienza, una squadra, come tante di questo campionato, che può dare fastidio a tanti – ha dichiarato Fabio Grosso alla vigilia di Hellas Verona-Ascoli – Dovremo essere pronti a fare una grande gara per ottenere i tre punti. La nostra squadra non si deve porre limiti, dobbiamo essere ambiziosi senza presunzione perché altrimenti rischiamo di farci male. Noi invece abbiamo affrontato un momento di difficoltà numerico importante ma adesso abbiamo recuperato qualche giocatore. Bianchetti leader silenzioso? Lo è, col suo modo di fare quotidiano è un esempio per tutti i suoi compagni. Domani sarà fondamentale chi partirà e determinante chi entrerà. Il pubblico di Verona? Stiamo lavorando per arrivare ad un obiettivo comune. Marrone? Luca è un giocatore importante ma deciderò domani chi mandare in campo. Secondo Vivarini l’Hellas Verona è costruito per stravince il campionato? Non è mai facile farlo ma siamo consapevoli delle nostre qualità. Faraoni? Davide è un ragazzo che ha qualità importanti ed in mezzo al campo ci può dare corsa, qualità e quantità. Vogliamo ripetere la gara di Perugia, cercando di migliorarci ancora. Domani contro l’Ascoli vogliamo fare una gara di livello”.