“La nostra bravura deve essere quella di farci trovare pronti. La squadra deve provare sempre a vincere, rispettando gli avversari. Siamo pronti e cercheremo di fare la partita contro il Carpi. La sentenza di Cosenza? Solo chi ha vissuto quella giornata può capire quello che abbiamo trovato. Dawidowicz? È un ragazzo di qualità, giovane e va supportato. Può ricoprire più ruoli e questo è molto importante. Ci sarà bisogno della qualità di tutti gli interpreti. Ragusa e Cissè? Ho tutti a disposizione tranne Empereur. Entrambi comunque non partiranno dal 1’. Il Carpi? Avversario pericolosissimo, l’abbiamo studiato per metterlo in difficoltà. Lee? È tornato e siamo contenti di riaverlo a disposizione – ha dichiarato Grosso alla vigilia di Hellas Verona-Carpi – Laribi? Ha grandissime qualità e può ricoprire più ruoli. Karim deve essere lasciato libero di esprimersi al meglio. Zaccagni? Un altro giocatore che ha grandi qualità e sono sicuro che ci darà una grandissima mano. Il fattore Bentegodi? Dipende solo da noi. Sappiamo cosa vogliono i tifosi e vogliamo ripagare l’affetto di questo stupendo pubblico”.