Il difensore della Primavera dell’Hellas Verona, Andrea Gresele, è stato risvegliato dal coma farmacologico. Le prime ore post risveglio dicono che non ci sono rilevanti deficit agli arti superiori e inferiori in atto.

Buone notizie arrivano quindi dall’ospedale di Borgo Trento, dove il diciottenne vicentino vi è entrato lo scorso 7 febbraio dopo il contatto coi fili dell’impianto di alimentazione del treno (tremila volt, ndr) e la caduta dal vagone che gli ha procurato un trauma cranico, oltre ad un’ustione a una mano e la frattura di una vertebra che hanno richiesto l’operazione chirurgica ed il ricovero in terapia intensiva.

Forza bocia, Verona tifa per te!