Cari ragazzi,
nessuno più di voi ha vissuto sulla propria pelle quello che questo periodo ci ha tolto. Le rinunce non sono state solamente sportive. E alla vostra giovane età sono rinunce che inevitabilmente pesano ancora di più.
La preoccupazione di ciascuno di noi è rivolta al domani, al futuro, ed è proprio per questo motivo che mi rivolgo a voi, che siete il futuro dell’Hellas Verona.
L’orgoglio di giocare per questa città e questi colori – come mi riferiscono i vostri bravissimi dirigenti e allenatori, e come a volte ho potuto constatare di persona – emerge nel vostro modo di allenarvi e di stare in campo, ed è questo orgoglio che, non appena sarà possibile, ci farà recuperare tutto il tempo perso. Vi ripagherà degli allenamenti saltati, dei fine settimana senza partita o di un semplice abbraccio al compagno di squadra cui avete dovuto rinunciare.
Sarete voi a portarci nel domani, a insegnarci che questo periodo è qualcosa che passa..
Oggi gli auguri li faccio io a voi, ma vi voglio già ringraziare per quello che farete per noi domani. Continuate a portare i berretti e le sciarpe gialloblù con l’orgoglio di sempre.
Siamo l’Hellas Verona, siete l’Hellas Verona. Non dimenticatelo mai.

Buon Natale,
Maurizio Setti

Fonte: hellasverona.it