Il 23 maggio 1992 moriva, per mano della mafia, il magistrato Giovanni Falcone. Oggi, 26 anni dopo, questa data è diventata la Giornata della Legalità, un appuntamento annuale per ricordare l’importanza del rispetto, delle leggi, della correttezza. Valori di cui si è parlato nella mattinata di oggi, al teatro parrocchiale di Bussolengo (Verona), dove si sono dati appuntamento gli studenti delle scuole medie ‘Leonardo Da Vinci’ del comune veronese. Un incontro molto intenso, protagonista del quale è stato Luigi Busetto, sovrintendente che ha fatto parte della scorta di Giovanni Falcone e che ha potuto portare la propria preaziosa testimonianza in fatto di legalità e mafia. Gradito ospite anche il difensore gialloblù Matteo Bianchetti, che ha voluto raccontare la propria esperienza fatta di spogliatoi, gruppo e rispetto delle piccole grandi regole, fattori fondamentali nel mondo dello sport. Hanno completato il palcoscenico Luciano (allenatore in seconda Primavera Chievo) e Federico Marretta (pallavolista BluVolley Verona). Al termine dell’incontro, centinaia i ragazzi e ragazze che hanno voluto incontrare Matteo e gli altri protagonisti per un saluto e tanti autografi. Fonte: hellasverona.it