“Il rapporto con Juric è forte, è stato prima mio giocatore e poi collaboratore: ora ha intrapreso la carriera da mister, ha già vinto un campionato di B a Crotone. Genova per lui non è stata una tappa fortunata, ma ora lo possiamo considerare allenatore di valore, a Verona sta ottenendo ottimi risultati. I gialloblù sono una bella realtà di questo campionato, domani ognuno cercherà di portare acqua al proprio mulino, in campo non ci guarderemo in faccia (ride, ndr) – ha dichiarato Gasperini alla vigilia di Atalanta-Hellas Verona come riporta itasportpress.it – Il Verona? È una bella sorpresa, sono meritati perché ha giocato sempre ottime partite. È neopromossa, nonostante questo l’impatto è stato notevole: giocano un buon calcio, hanno messo in difficoltà tutti. Il nostro approccio? Non cambierà, la classifica casalinga ha bisogno di cambiare marcia per restare aggrappati ai primi posti. Domani può essere giornata importante per tutti, ci sono scontri diretti da cui poter prendere vantaggi. Da qui a Natale cercheremo di fare il massimo, e mercoledì in Champions sarà decisiva. Non penso al risparmio per dare vantaggi in Coppa, non ragionerò sulla formazione in base all’Europa, metterò la migliore possibile”.