“Alla prima riunione a Verona con Osvaldo Bagnoli, il tecnico ci disse chiaramente di temere la retrocessione, invece diventammo Campioni d’Italia… ma ce ne rendemmo conto solo una volta conquistata la certezza matematica! – ha dichiarato a EuroCalcio 24 l’ex portiere dell’Hellas Verona dello scudetto, Claudio Garella – A Verona è stato bellissimo, mi dispiaceva molto andare via, ma era troppa la voglia di giocare con il migliore al mondo: Maradona. Se devo sceglierne uno, dico che vincere lo scudetto a Napoli, per me, batte il resto del mondo. Per la partitella del giovedì avevamo 15.000 spettatori, mentre la domenica al San Paolo ce n’erano 100.000!”.