Nella quotidiana finestra (ore 18) sul profilo Instagram di Hellas Live, ospite l’ex direttore generale dell’Hellas Verona, Giovanni Galli.

“Sono molto contento per Juric con cui ho fatto il corso allenatori. È un assatanato, un cagnaccio. Lo seguivo già ai tempi di Mantova. Vive la partita più intensamente oggi di quando era giocatore, sembra un leone in gabbia. Le sue squadre giocano bene ed ha moltissime conoscenze tecniche. Non si può che ammirare. Penso che il presidente non si sia limitato al pensiero di tenere Juric solo per un anno. Ivan deve continuare su questo percorso e completarsi come allenatore, per poi fare il salto. La sua scuola è quella di Gasperini ma avete visto quanto è durato a Milano sponda Inter? Tre mesi. Silvestri? Ha fatto un percorso di crescita, è salito piano piano. Si è fatto un buon curriculum ed è diventato un portiere che porta a casa i punti e non te li fa perdere.
Devo fare poi i complimenti a Setti e D’Amico per aver preso giocatori giovani e di talento. Questo deve essere il calcio di oggi, fatto di intuizioni e programmazione”. Foto: larena.it