“È una continua crescita quella dei gialloblù. Sono innamorato di questa squadra e la mentalità di Juric mi fa impazzire. La sua idea di calcio permette a tutti di rendere al massimo. Con questo Hellas ti diverti contro qualsiasi avversario ed è davvero un piacere guardarlo in tv. Contro la Juve si pensava persino, ad un certo punto, di portare a casa la vittoria. I 35 punti sono tutti guadagnati e forse ne manca persino qualcuno. Ho sempre avuto grande ammirazione per Juric, un allenatore che trasmette molto, una forza della natura, una persona capace di tirare fuori il meglio dai suoi giocatori. L’Hellas va sempre in avanti, ha forza ed energia per ribaltare l’azione, una squadra che sa sempre quello che deve fare. Gli attaccanti con Juric hanno sempre fatto bene, ora aspettiamo i gol di Lasagna. Il 3-4-2-1? Il modulo dipende sempre dalla mentalità che riesci a dare alla squadra. Barak? Sta facendo delle cose meravigliose, un piacere per gli occhi, un giocatore capace di giocare ovunque. Ma questa è una squadra che non si ferma al singolo giocatore, ma la forza è il collettivo. Il Benevento? È una partita che loro sentono molto. Hanno sette punti di vantaggio dalla zona salvezza, ma non sono tanti e lo sanno. Temono molto questo Verona. Sarà una partita complicata. Per loro gli avversari peggiori da affrontare in questo momento sono proprio i gialloblù di Juric, una squadra che non sottovaluta mai alcuna gara. Il Benevento ha bisogno di punti, a differenza dei gialloblù che hanno ben altra classifica” ha dichiarato Giuseppe “Nanu” Galderisi, ospite a Salotto Gialloblù.