“Lunedì sera sarò al Bentegodi. E ho tanto piacere di andare allo stadio. Finora ho sempre seguito l’Hellas in televisione. Ci mancherebbe. Un pezzo di cuore è lì. Anche se vivo a Padova. Mi sto aggiornando tanto e ogni settimana ho un programma di partite da vedere. Il Padova lo vedo spesso e dico che andrà in B perché ha la squadra più forte. Verona favorito nello scontro salvezza contro il Benevento? Sì, non solo perché gioca in casa, ma credo abbia qualcosina in più. Chiaro, il Benevento si gioca tutto, ogni partita diventa pesante, ma il Verona è un po’ più attrezzato – ha dichiarato Giuseppe “Nanu” Galderisi a La Gazzetta dello Sport – Cos’è mancato al Verona? La continuità. La squadra ha qualità, non c’è dubbio. Io penso che possa centrare l’obiettivo della salvezza anche perché in questa annata non si può sprecare e disperdere il patrimonio della Serie A. La squadra non si deve staccare, scollare, non deve mai perdere l’entusiasmo. Col Torino si è visto un gruppo che ha dato l’anima. E, in particolare, non trascurabile, è tornato al gol Giampaolo Pazzini che per il Verona vuol dire tanto. Da questa partita l’Hellas ha trovato energie. Io ricordo sempre una frase di Osvaldo Bagnoli. Lui diceva che se le punte sono buone la squadra gira. Ecco, se Pazzini e Bessa cominciamo a girare l’equilibrio si trova e il Verona può trovare la salvezza. Lunedì è fondamentale”.