“Abbiamo provato a fare il massimo per raggiungere i nostri obiettivi, avevo già preso Cutrone e Bellanova, ma alla fine il Milan ha deciso di non cederli. Kean era un obiettivo ancora prima di Cutrone ed oggi è nostro, un giovane di qualità – ha dichiarato il ds gialloblù – Boyè l’abbiamo trattato ma Mihajlovic non l’ha voluto mandare via da Torino. Il rammarico? Proprio Boyè. Pensavo che con l’uscita di Niang venisse da noi. Ci abbiamo provato per Bony, un tentativo ambizioso che era giusto fare. Pazzini? Ha deciso di rimanere anche se c’erano offerte e noi siamo contenti”.