“Il campionato di serie B è una maratona di 42 tappe e nonostante un avvio difficile del girone di ritorno, dove spiccano le sconfitte contro Avellino e Latina, ma è giusto anche ricordare che dalla quarta giornata in poi siamo sempre stati ai primi posti della classifica – ha dichiarato il direttore sportivo dell’Hellas Verona, Filippo Fusco – Contro Spal e Frosinone siamo poi in vantaggio con gli scontri diretti. È sbagliato pensare che il campionato si vinceva a gennaio o febbraio. Adesso mancano undici partite alla fine, dobbiamo tutti stringersi intorno alla squadra. Davanti senza Pazzini facciamo fatica, ma la squadra ha comunque equilibrio ed è in crescita. Verona troppo dipendente da Pazzini? Non credo. Giampaolo è il campione del Verona e della Serie B. Per noi è un valore aggiunto ed abbiamo costruito su di lui la squadra”.