“Se rimaniamo anche l’anno prossimo? Dipende dal presidente. Sia io che Pecchia abbiamo un contratto che scade il prossimo 30 giugno e che si può rinnovare sia in caso di promozione in A che non. Col presidente c’è un rapporto di fiducia e la cosa più importante adesso è raggiungere il nostro obiettivo”.

Filippo Fusco