Sabato 25 marzo ripartono gli impianti di Malcesine aprendo così la stagione estiva, che sarà più lunga del solito con prolungamento fino al 12 novembre. La Funivia resterà aperta tutti i giorni dalle ore 8 alle 18, i biglietti possono essere acquistati online per saltare le code alla biglietteria ma c’è anche l’opzione “fast” per saltare anche la coda all’imbarco e accedere direttamente alla cabina.

Le novità 2017 alla riapertura sono diverse. Quella più visibile riguarda il nuovo rivestimento delle cabine con una grafica più moderna, ma soprattutto i nuovi vetri al posto di quelli vecchi che in 15 anni di funzionamento si erano opacizzati. Adesso vedere il panorama e fare le foto dalla cabina girevole sarà più semplice. C’è una seconda novità, meno visibile ma più importante, e riguarda la sostituzione della fune traente del secondo tronco, da San Michele all’arrivo di Tratto Spino. La sostituzione rientra nei lavori di manutenzione accurati che sono stati fatti inseguito ai 15 anni di funzionamento dell’impianto. I tecnici delle ditte specializzate hanno passato tutti i componenti ai raggi x per verificarne l’usura e garantire così la sicurezza di viaggio.

In contemporanea con la riapertura della funivia, sono partite anche le puntate su Gambero Rosso, canale 412 di Sky, che lo chef Giorgione aveva girato sul Baldo all’inizio di febbraio. Le 7 trasmissioni, che mostrano le ricette create utilizzando i prodotti tipici invernali trovati fra il lago e la montagna, andranno in onda ogni venerdì sera alle ore 21,30 (nel mese di marzo) e alle 22 (aprile). Questo secondo ciclo segue le puntate trasmesse fra ottobre e novembre 2016, che invece avevano avuto come tema i prodotti estivi tipici del Baldo-Garda

Presidente Daniele Polato: “E’ tutto pronto per la nuova stagione estiva con gli investimenti fatti per garantire sempre sicurezza e confort di viaggio. Sono queste le due priorità a cui io e il cda abbiamo sempre dato attuazione. Ci aspettiamo, quindi, che anche la stagione di quest’anno sia soddisfacente come lo è stata quella 2016, che aveva registrato un incremento del 5% con 22 mila passeggeri in più rispetto all’anno prima. Il nostro obiettivo è di fare sempre di più e sono convinto che i servizi di biglietteria online aiuteranno perché affrontano il grande tema delle code estive. Inoltre, ci stiamo impegnando per allungare la stagionalità dell’impianto e potenziare i flussi turistici nei mesi primaverili e autunnali. Con azioni promozionali mirate e accordi di comarketing, già nel 2015, abbiamo visto che si riesce ad attirare sul Baldo il turismo escursionistico e di appassionati della montagna, oltre a quello balneare estivo”.