Il difensore della Primavera dell’Hellas Verona, Andrea Gresele, 18 anni, da sabato notte è ricoverato in terapia intensiva all’ospedale di Borgo Trento a seguito di una caduta da quattro metri, dopo essere stato folgorato da una scarica elettrica dell’impianto di alimentazione dei treni. Il giovane terzino destro gialloblù era in compagnia di altri quattro ragazzi e tre ragazze in un appartamento preso in affitto a Porto San Pancrazio per il fine settimana, vicino la stazione di Porta Vescovo, quando poco dopo le 3 di mattina, Gresele è salito su uno dei vagoni in sosta. Il diciottenne vicentino ha toccato i fili della corrente ed è caduto, folgorato, ustionandosi la mano. Ieri mattina il difensore della Primavera dell’Hellas Verona è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico al cranio per la riduzione dell’ematoma. La sua prognosi è riservata.