A distanza di quattro anni, torna l’atteso derby tra Vicenza e Hellas Verona, gialloblù che confermano allo stadio Menti il 4-3-3 con Nicolas, Zaccagni, Caracciolo, Bianchetti, Souprayen; Romulo, Fossati, Valoti; Luppi, Ganz, Siligardi.

Pecchia deve rinunciare dal 1′ a Bessa, messo ko da un problema alla schiena, al suo posto Valoti, con Zaccagni terzino destro per sostituire lo squalificato Pisano.

I gialloblù al 3′ arrivano al cross da destra con Romulo, pallone però che termina direttamente sul fondo. Al 7′ destro a giro dal limite dell’area di Luppi, con Benussi che respinge in due tempi. La squadra di Bisoli fatica a costruire trame di gioco degne di nota ed al 16′ Ganz ruba palla a centrocampo a Esposito, l’attaccante gialloblù serve Romulo, ma la conclusione dell’italo-brasiliano è debole e poco precisa e si perde sul fondo senza recare problemi alla porta difesa dal portiere ex Verona. La squadra di Bisoli ci prova timidamente al 26′, sinistro di Vita debole e poco preciso tanto da essere respinto di petto da Souprayen. Un primo tempo avaro di emozioni sul rettangolo verde di giuoco ma non certo sugli spalti.