Per l’ultimo impegno del 2015, Gigi Delneri si presenta al Bentegodi contro il Sassuolo col 4-2-3-1, con Gollini, Sala, Bianchetti, Moras, Souprayen; Viviani, Hallfredsson; Siligardi, Ionita, Wszolek; Toni. Passano appena 41 secondi e arriva subito il primo cartellino giallo del match, sventolato in faccia a Hallfredsson per una brutta entrata a centrocampo su Pellegrini. Al 10′ Siligardi calcia addosso a Cannavaro, ritmi che restano blandi allo stadio Bentegodi. Prova ad alzarli il Sassuolo al 13′ con Floccari che a tu per tu con Gollini calcia addosso al portiere gialloblù. Tre minuti dopo Laribi da comoda posizione non riesce a superare Gollini, Sassuolo sempre pericoloso ogniqualvolta si presenta in area gialloblù. L’Hellas Verona ci prova senza fortuna al 19′ con Siligardi, ma il suo cross viene allontanato da Acerbi, neroverdi che al 25′ arrivano alla conclusione con Politano, ma il suo sinistro termina alto sopra la traversa. Il gol è nell’aria e arriva al 34′: cross da destra di Vrsaljko e colpo di testa vincente di Floccari indisturbato in area gialloblù. Ma c’è subito la reazione dell’Hellas Verona che al 38′ trova il pareggio. Cross da destra di Wszolek e tap in vincente di Toni che eguaglia così Elkjaer e realizza la sua terza rete in campionato, la seconda consecutiva, la prima su azione. Primo tempo che si chiude sull’1-1 al Bentegodi.