Pazzini in panchina, fiducia dal 1′ a Kean. Con Fares terzino sinistro al posto di Souprayen. Pecchia parte per la quarta volta in campionato col Pazzo escluso dai titolari, 4-3-3 con Nicolas, Caceres, Ferrari, Caracciolo, Fares; Romulo, Zuculini B., Bessa; Verde, Kean, Cerci. L’Hellas Verona arriva subito alla conclusione in porta dopo 1’30” con Verde, conclusione però troppo centrale, bloccata senza problemi da Sirigu. Replicano i granata al 4′ con Rincon che calcia alto dal limite dell’area gialloblù. Kean subito dopo libera bene Cerci sulla destra, l’ex Torino arriva al cross ma in area granata non c’è nessuno. Al 9′ Hellas Verona pericoloso prima con Kean e poi con Verde ma la squadra di Pecchia non riesce ad impensierire l’estremo difensore ex Psg. Gialloblù vicini al vantaggio al 18′: grande azione sulla destra di Caceres, uno-due con Kean, tiro a giro del difensore uruguaiano che esce di poco alla destra del portiere granata. Momento positivo della squadra di Pecchia che al 19′ arriva alla conclusione con Fares che obbliga Sirigu a chiudere in angolo. Ma nel momento migliore dei gialloblù, è il Torino a passare in vantaggio. Nel momento migliore dell’Hellas Verona, il Torino passa in vantaggio. Gran giocata al 31′ di Ljajic che serve sulla destra Ansaldi, palla in area gialloblù dove c’è Iago Falque che da comoda posizione batte Nicolas. Romulo chiede il cambio per un problema alla spalla destra al 32′, al suo posto Valoti. Primo tempo che si chiude col Torino che al 44′ trova il 2-0 grazie al primo gol con la maglia granata di Niang.