Per la terza giornata del girone di ritorno, Delneri deve rinunciare all’ultimo anche a Marrone causa influenza, Hellas Verona che si presenta allo stadio Olimpico di Torino contro i granata di Ventura col 4-4-2 con Gollini, Pisano, Moras, Helander, Albertazzi; Wszolek, Greco, Ionita, Jankovic; Gomez, Toni.

Gialloblù subito pericolosi dopo appena 3′. Da fuori area Ionita impegna Padelli, portiere granata che si distende bene sulla sua destra e chiude lo specchio della porta. Il Torino crea di più sulla corsia di destra ma sono i gialloblù protagonisti al 12′ di una bella azione con Gomez, ma sul cross dell’argentino nessun gialloblù si fa trovare pronto in area granata. Torino che al 16′, con la conclusione di Belotti in controbalzo, mette in ansia i tifosi gialloblù, pallone che esce di poco sopra la traversa della porta difesa da Gollini. Superlativo l’estremo difensore gialloblù al 28′ quando si fa trovare pronto sulla conclusione potente e precisa da fuori area di Benassi. Protagonista al 39′ ancora il numero 15 granata, colpo di testa in area gialloblù che trova attento Gollini e chiude così sullo 0-0 la prima frazione di gioco.