Il girone di ritorno dell’Hellas Verona si apre allo stadio Olimpico contro la Roma, la prima di due trasferte consecutive per i gialloblù di Juric. Davanti al Ct Mancini, gli scaligeri si presentano col 3-4-2-1 composto da Silvestri, Dawidowicz, Gunter, Ceccherini; Faraoni, Tameze, Ilic, Lazovic; Barak, Zaccagni; Kalinic.

Sesta partita consecutiva da titolare per l’ex Atletico Madrid. La prima nota della sfida che chiude il 20º turno, arriva all’11’ quando Smalling per un problema fisico chiede il cambio, al suo posto l’ex gialloblù Kumbulla. Ottima chiusura al 14’ di Gunter sul traversone di Mkhitaryan, giallorossi che ci provano con Mayoral al 20’, diagonale che termina sull’esterno della rete. Padroni di casa che si portano in vantaggio subito dopo grazie al colpo di testa di Mancini: Ceccherini liscia davanti a Silvestri ed il pallone termina alle spalle del portiere gialloblù. Ma bastano solo due minuti alla Roma per raddoppiare con Mkhitaryan, destro chirurgico che spiazza Silvestri. Al 28’ Zaccagni mette sul primo palo dove c’è Faraoni ma l’esterno gialloblù non riesce ad impattare il pallone. La squadra di Fonseca detta i tempi allo stadio Olimpico ed al 29’ cala il tris con Mayoral che ribatte in gol la conclusione di Pellegrini da fuori area. Primo tempo da dimenticare per i gialloblù di Juric che si chiude dopo 2’ di recupero.