Delneri conferma al Meazza contro il Milan il 4-2-3-1, unica novità rappresentata da Rafa Marquez dal 1′ al posto di Bianchetti.

Gollini, Sala, Moras, Marquez, Pisano; Viviani, Greco; Wszolek, Ionita, Siligardi; Toni la formazione scelta dall’allenatore dell’Hellas Verona contro il Milan.

Gialloblù che partono forte, pressing alto e possesso palla come al 2′ quando con Ionita arriva subito alla conclusione ma il tiro scoccato dal centrocampista moldavo dal limite dell’area è innocuo e preda facile per Donnarumma. All’11’ cross velenoso di Sala, ma Abbate anticipa sul secondo palo Toni e chiude in angolo. Nell’azione seguente, risponde Niang ma trova pronto Gollini. Numero 19 rossonero che nell’azione seguente calcia di poco a lato alla sinistra del portiere gialloblù, Milan pericoloso anche al 19′ con la conclusione al volo, deviata in angolo, di Bonaventura. Due minuti più tardi ancora protagonista l’ex Atalanta col tiro al volo deviato in angolo, Milan che ci prova anche al 23′ con Luiz Adriano ma l’attaccante rossonero strozza troppo la conclusione da comoda posizione, pericolo scampato per i gialloblù. Hellas Verona che si fa vedere dalle parti di Donnarumma un minuto dopo col diagonale di Viviani che non trova però lo specchio della porta. Al 29′ gran assist di Bacca per Bonaventura, n.28 rossonero che calcia addosso a Gollini. Episodio dubbio al 32′: punizione di Viviani, contatto in area Alex-Toni, l’arbitro fa proseguire, pallone sulla testa di Pisano che non trova però lo specchio della porta. Hellas Verona che ci prova anche al 35′, ottima azione sulla sinistra di Siligardi, in spaccata trova il pallone Toni sul primo palo ma non la porta. Primo tempo che si chiude la Meazza col risultato bloccato sullo 0-0.