La prima del 2016 inizia nel peggiori dei modi per l’Hellas Verona. Durante la rifinitura, Delneri deve rinunciare a Toni (infortunio al polpaccio destro esami domani, ndr) ed al suo posto dal 1′, Pazzini. Confermata la formazione della vigilia, eccezion fatta per il capitano gialloblù, con Gollini, Bianchetti, Moras, Helander, Souprayen; Greco, Hallfredsson; Wszolek, Ionita, Siligardi; Pazzini.

La Juventus parte subito forte e dopo soli 3′ il sinistro di Lichtsteiner lambisce il palo della porta scaligera. Ma al secondo tentativo la squadra di Allegri passa in vantaggio: all’8′ sinistro vellutato direttamente su punizione (molto dubbia, ndr) di Dybala che lascia impietrito Gollini. L’Hellas Verona cerca di reagire subito e all’11’ la girata di Pazzini trova pronto Buffon che devia in angolo. Ma è la Juve a dettare i tempi come al 14′ quando il destro da oltre 20 metri di Pogba si perde sul fondo. Ci prova al 20′ Morata ma trova attento Gollini che devia in angolo. Gialloblù "protagonisti" al 24′ per l’ammonizione subita da Greco. Il centrocampista gialloblù era in diffida quindi non sarà a disposizione di Delneri domenica al Bentegodi contro il Palermo. Juventus sempre protagonista come al 33′ quando il tiro da fuori area di Marchisio trova pronto Gollini. Primo tempo che si chiude col raddoppio dei padroni di casa con Bonucci che di testa al 45′ concretizza al meglio la punizione (anche questa dubbia, ndr) di Dybala.