Secondo test stagionale per l’Hellas Verona di Fabio Pecchia. Davanti a più di 1500 tifosi arrivati a Mezzano per la sfida contro la Triestina, alla presenza del presidente Setti ed il ds Fusco, esordio dal 1′ per l’ex difensore dell’Udinese, gialloblù che si presentano col 4-3-3 con Nicolas, Romulo, Caracciolo, Heurtaux, Souprayen; Valoti, Zuculini B., Bessa; Verde, Pazzini, Tupta. Un test non solo per la squadra di Pecchia ma anche per la VAR diretta da Rosetti. Prima occasione al 5′ con Verde con colpisce la parte bassa del palo. Ci prova Valoti da fuori area all’11’ ma è bravo Perisan a chiudere in angolo. Brutte notizie al 15′ per Pecchia: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Caracciolo accusa un problema al ginocchio sinistro che lo costringe al cambio. Al suo posto al 23′ Fares, con Souprayen che si sposta al centro della difesa. La Triestina cerca di aprire le maglie gialloblù col tiro di Franca, ma Nicolas è attento. Si sblocca il risultato al 29′ grazie al colpo di testa di Pazzini che sfrutta al meglio l’assist da destra di Romulo. Primo tempo che si chiude con la conclusione da fuori area di Valoti al 40′ che non dà scampo all’estremo difensore alabardato.