Ultima partita allo stadio Bentegodi per l’Hellas Verona di Ivan Juric targato 2019/20, gialloblù che scendono in campo col 3-4-2-1 con Radunovic, Faraoni, Gunter, Dimarco; Borini, Amrabat, Veloso, Lazovic; Pessina, Eysseric; Di Carmine.

Bastano 7’ ai gialloblù per passare in vantaggio contro la già retrocessa Spal, grazie alla settima rete in campionato di Samuel Di Carmine. Cross da sinistra di Lazovic e colpo di testa vincente dell’attaccante che batte Letica. Borini subito dopo va vicino al raddoppio, appuntamento solo rimandato per l’Hellas Verona che si porta sul 2-0, all’11’, grazie alla terza doppietta in campionato di Samuel Di Carmine. Assist di Dimarco ed appoggio in rete dell’attaccante che sale così nella classifica marcatori a quota 8 reti. Dominio assoluto scaligero. Passano otto minuti e Pessina cerca e trova sul secondo palo Di Carmine, colpo di testa del bomber che si perde però sul fondo. Al 22’ Petagna su punizione rischia di superare Radunovic da distanza siderale, portiere gialloblù che blocca in due tempi. Cooling break al 25’ ed al ritorno in campo il monologo è sempre lo stesso, con la squadra di Di Biagio che cerca di limitare i continui attacchi gialloblù. Al 40’ ci prova dalla distanza Dimarco, blocca il portiere spallino, Hellas Verona che cerca il tris con l’ottimo assist di Eysseric per Di Carmine, ma il piatto dell’attaccante è troppo centrale e viene bloccato senza problemi da Letica. Primo tempo che si chiude dopo 2’ di recupero.