Tre partite in sette giorni. A partire da questa sera al Bentegodi, avversario il Perugia di Nesta, incontro valido per la nona giornata della Serie BKT. L’Hellas Verona di Grosso si presenta col 4-3-3 composto da Silvestri, Crescenzi, Caracciolo, Marrone, Balkovec; Henderson, Colombatto, Zaccagni; Laribi, Di Carmine, Ragusa. Partono forte i gialloblù, al 3’ triangolazione tra Crescenzi e Ragusa, l’ex Sassuolo guadagna il fondo ma il Perugia chiude in angolo. Al 4’ gran palla da destra di Ragusa per Di Carmine che viene però anticipato dalla difesa ospite. L’ex Felicioli replica un minuto dopo con una conclusione da fuori area. Ancora protagonista Ragusa al 7’ con una conclusione a lato, mentre al 9’ colpo di testa debole di Di Carmine. Timido tentativo di Melchiorri al 15’, tiro centrale preda facile di Silvestri. Il Perugia al 19’ spara alto da posizione defilata con Vido, mentre il colpo di testa di Zaccagni al 21’, su assist di Ragusa, termina alto. La squadra di Nesta prende coraggio ed al 26’ passa in vantaggio. Doccia gelata al Bentegodi. Melchiorri si infila tra Crescenzi e Caracciolo e scavalca con un pallonetto il portiere gialloblù Silvestri in uscita bassa. Perugia che al 35’ con Vido ha il pallone del raddoppio ma il n.10 umbro calcia sull’esterno. Al 40’ dentro l’area ospite, Caracciolo calcia alto, Hellas Verona che trova il pareggio al 41’ direttamente su calcio di punizione. Autore Liam Henderson che pennella alla sinistra di Gabriel. Il portiere del Perugia tocca il pallone ma non riesce a chiudere lo specchio della porta. Per Henderson secondo gol in campionato. Al 45’ ci prova Laribi ma la conclusione è centrale. Primo tempo che si chiude col quinto cartellino giallo rimediato da Colombatto in campionato. Il centrocampista era in diffida e quindi sarà squalificato martedì ad Ascoli.