Primo impegno ufficiale per l’Hellas Verona di Fabio Grosso. Al Bentegodi di scena il II turno della TIM Cup, contro la Juve Stabia (69 tifosi ospiti presenti, ndr), gialloblù che si presentano col 4-2-3-1 con Silvestri, Almici, Caracciolo, Souprayen, Crescenzi; Gustafson, Henderson; Lee, Laribi, Matos; Pazzini. Al 3’ Laribi serve Lee ma l’attaccante sudcoreano non riesce a tenere il pallone in campo. Risultato che si sblocca all’8’ grazie alla rete di Matos da comoda posizione su assist da destra di Crescenzi, ex Udinese che anticipa Pazzini e realizza così la prima rete ufficiale dei gialloblù. Al 22’ bella iniziativa di Almici ma non trova nessun compagno pronto in area campana. Al 24’ sinistro alto di Pazzini e subito dopo l’arbitro chiama time out per permettere alle due squadre di rifocillarsi vista la calda serata. Al 32’ non ci arriva Mastalli su invito da sinistra, pallone che si perde sul fondo, Hellas Verona che subito dopo trova il raddoppio col colpo di testa vincente di Caracciolo che sfrutta al meglio la punizione di Lee. Paponi al 41’ calcia centrale, pallone che è preda facile per Silvestri e subito dopo Canotto calcia sull’esterno della rete, ultima azione della prima frazione di gioco al 45’ col calcio a giro a lato di Laribi.