Hellas Verona-Cagliari si apre con la dura contestazione dei tifosi gialloblù (più di 1000 i presenti, esposto lo striscione CONIGLI, ndr) all’esterno dello stadio Bentegodi. Fischi per tutti all’annuncio delle formazioni, specie per Pecchia, allenatore gialloblù che si presenta col 4-2-3-1 con Nicolas, Bianchetti, Ferrari, Vukovic, Souprayen; Zuculini, Fossati; Aarons, Romulo, Cerci; Fares. Al 2’ sinistro di Fossati direttamente sul fondo, sei minuti più tardi ci prova invece Cerci con una grande azione personale sulla corsia di destra ma nessun gialloblù lo segue. Al 19’ cross di Cerci e colpo di testa alto sopra la traversa di Fares. Da venti metri conclusione di Zuculini debole e centrale al 25’, gialloblù che non riescono ad impensierire Cragno. Al 28’ la Curva Sud ha esposto lo striscione “Fusco vigliacco”, ex ds gialloblù che ha rassegnato le dimissioni dopo il pesante ko di mercoledì a Benevento. Al 34’ il VAR assegna calcio di rigore all’Hellas Verona per il tocco di mano di Pavoletti in area cagliaritana. Dagli undici metri si presenta Romulo, Cragno intuisce ma non riesce bloccare il pallone che finisce in fondo alla rete. Al 46’ ponte di testa di Pavoletti ma Nicolas anticipa tutti. Primo tempo che termina 1-0 a favore dei gialloblù di Pecchia.