Dopo due vittorie consecutive contro Torino e Chievo, l’Hellas Verona inizia nel peggiore dei modi la sfida al Bentegodi contro l’Atalanta. La squadra di Fabio Pecchia si presenta col 4-2-3-1 con Nicolas, Ferrari, Caracciolo, Vukovic, Fares; Calvano, Buchel; Romulo, Matos, Verde; Petkovic. Al 1’ Caracciolo chiude in angolo il primo tentativo dell’Atalanta, ma a Gomez e compagni basta un altro minuto per passare in vantaggio: disimpegno errato di Matos, pallone che arriva a Cristante, diagonale preciso che non dà scampo a Nicolas. Al 5’ Ilicic si prende gioco di Fares e calcia verso il portiere gialloblù che si fa trovare pronto. Due minuti dopo Petagna spara alto da comoda posizione, gialloblù in completa balia della squadra di Gasperini. Primo squillo dell’Hellas Verona al 23’ con Verde che semina il panico sulla corsia di destra, pallone a Matos che da comoda posizione colpisce il palo sotto la Curva Sud. Ilicic al 31’ calcia alto, gialloblù che fanno troppa fatica a costruire un’azione di gioco degna di nota. Primo tempo che si chiude con la rete annullata a Gomez dal Var, al 42’, per fuorigioco e l’azione personale di Ilicic che si beve l’intera retroguardia gialloblù che si salva in calcio d’angolo. Ma non è finita perché al 3’ di recupero, l’arbitro concede calcio di rigore all’Atalanta (fallo di Fares, ndr) dopo aver consultato il Var, penalty trasformato da Ilicic, primo tempo che si chiude col doppio vantaggio a favore della squadra di Gasperini.