Secondo turno infrasettimanale stagionale per il campionato cadetto. L’Ascoli ospita allo stadio Del Duca l’Hellas Verona, gialloblù di Grosso che confermano il 4-3-3 con Silvestri, Almici, Caracciolo, Marrone, Balkovec; Gustafson, Dawidowicz, Henderson; Ragusa, Di Carmine, Laribi. Al 4’ da sinistra Di Carmine serve Gustafson, ma la conclusione del centrocampista viene ribattuta da D’Elia. All’8’ tiro centrale di Ninkovic bloccato senza problemi Silvestri. Tre minuti dopo ottimo contropiede di Ragusa che lascia sul posto Frattesi, pallone a Gustafson ma il centrocampista gialloblù spedisce il pallone sul fondo al momento del cross. Un minuto dopo ci prova dalla distanza Dawidowicz, conclusione che termina però alta. L’Ascoli al 14’ obbliga Marrone a chiudere in angolo il tiro ravvicinato di Ngombo, mentre al 26’ viene ammonito Balkovec. Al 29’ Addae ci prova da fuori area, tiro ribattuto dalla difesa gialloblù in corner. Episodio dubbio al 30’: rilancio di Silvestri che arriva direttamente sulla trequarti, Laribi anticipa il diretto avversario D’Elia che lo mette giù al limite dell’area ma per l’arbitro è tutto regolare. Graziato il difensore marchigiano che era ultimo uomo. Frattesi al 39’ ci prova senza fortuna da oltre 25 metri, primo tempo che termina a reti inviolate dopo 2’ di recupero