Era il 2013, era un’altra squadra, erano altri calciatori, c’erano Fares, Sall, Speri, i colori però sono sempre il giallo e il blu e anche il risultato è sempre quello: la finale del Torneo Città di Arco. L’allenatore era Pellegrini che assieme ai suoi ragazzi ci ha fatto sognare. Oggi invece c’è Vitali alla guida degli Allievi Nazionali e i protagonisti gialloblù sono altri, sono loro che ci hanno regalato un’altra prestigiosa finale, meritatissima. Ci siamo arrivati giocando benissimo, con spirito, sacrificio e grinta. L’avversario, ieri come oggi, è tosto: è la Juventus (terzi in campionato dopo Torino ed Empoli), una grande squadra, sono i favoriti. Per batterli servirà la partita perfetta, servirà un grande gara, servirà il carattere da Hellas Verona. Una partita difficile anche per l’assenza di Andrea Danzi, pedina importante per il centrocampo gialloblù, convocato a Recanati per una doppia amichevole tra le Nazionali Under 16 di Italia e Germania e Nicolò Casale, valido difensore centrale, squalificato. Però, comunque vada è già un grande successo, perché i nostri colori martedì 17 marzo alle 15 allo stadio di Arco saranno ancora protagonisti in una grande competizione, come lo sono stati nelle ultime due Viareggio Cup.

Luca Toni riceve il premio Beppe Viola. Martedì 17 marzo, dopo la finale Juventus-Hellas Verona, il nostro campione sarà al Casinò Municipale di Arco per ritirare lo speciale riconoscimento. L’ennesima testimonianza di una carriera ricca di straordinario successi.

JUVENTUS-HELLAS VERONA
Martedì 17 marzo – ore 15 (campo di via Pomerio 7, Arco, Trento)
Tivù: diretta RaiSport 2 (canale 58 digitale terrestre).

fonte: hellasverona.it