A Bad Zell, quinta amichevole pre-campionato per l’Hellas Verona di Ivan Juric, la seconda in terra austriaca. Contro i turchi del Trabzonspor, i gialloblù confermano il 3-4-2-1 con Silvestri, Rrahmani, Dawidowicz, Empereur; Faraoni, Badu, Veloso, Vitale; Zaccagni, Tupta; Di Carmine. Niente amichevole per gli acciaccati Bessa, Bocchetti e Gunter. Dopo nemmeno un minuto dal fischio iniziale, contrasto aereo tra Turkmen e Di Carmine, dove ha la peggio l’attaccante gialloblù che è costretto all’intervento dello staff sanitario. Al 7’ Di Carmine trova Zaccagni ma il centrocampista non aggancia in area ospite. Le gambe dei veronesi girano bene e Veloso, due minuti dopo, direttamente su calcio d’angolo, obbliga Akbulut a chiudere in corner. Gialloblù che al 28’ concretizzano l’importante volume di gioco grazie al gol su punizione di Veloso. Al 33’ la sforbiciata di Zaccagni, su assist di Faraoni, sbatte sulla difesa avversaria, Hellas Verona che dimostra buona personalità ed una idea di gioco. Primo tempo che si chiude coi gialloblù in attacco e l’ammonizione a Empereur — La ripresa si apre con la stessa formazione iniziale schierata da Juric, gialloblù che all’11’ sono protagonisti con la gran giocata di Tupta per Zaccagni, ma conclusione del gialloblù viene deviata in calcio d’angolo. Al 15’ Dawidowicz di testa manda il pallone a lato di poco, mentre al 24’ girandola di cambi per i gialloblù, con Juric che manda in campo Radunovic, Crescenzi, Kumbulla, Marrone, Balkovec, Henderson, Danzi, Ragusa, Di Gaudio, Lee e Pazzini. Estremo difensore subito protagonista su Avdijaj. I gialloblù tengono sino a dieci minuti dal 90’ quando subiscono il pareggio dei turchi con Baykus. Juric manda in campo Almici al posto di Ragusa, risultato che rimane in parità sino al triplice finale. Domani il rientro della squadra a Verona.