Prima uscita per i gialloblù di Di Francesco. Al campo intercomunale di Mezzano, l’Hellas Verona si presenta contro la Top 22 Calcio Veronese col 3-4-3 composto da Pandur, Casale, Gunter, Ceccherini; Ruegg, Hongla, Veloso, Lazovic; Cancellieri, Kalinic, Zaccagni.

Scaligeri subito in vantaggio dopo 5’: Kalinic viene atterrato in area, dal dischetto si presenta Veloso che spiazza Anderloni. Al 10’ ottima verticalizzazione del capitano per Lazovic, palla in mezzo ma il portiere in uscita bassa chiude. Dieci minuti dopo, Zaccagni guadagna il fondo sulla sinistra ma il pallone indirizzato a Kalinic non trova l’attaccante gialloblù. Meno di un giro di lancette e l’Hellas Verona raddoppia con Hongla, destro dal limite dell’area che non dà scampo all’estremo difensore. Lazovic al 29’ serve un pallone d’oro a Kalinic ma l’attaccante da comoda posizione non trova la porta. Damiano Tommasi lascia il campo alla mezz’ora, accompagno dagli applausi del pubblico presente (250 spettatori, ndr) presenti sugli spalti. I gialloblù calano il tris al 32’ con Gunter, difensore che dentro l’area piccola sfrutta al meglio la torre di Casale ed appoggia in rete. Ultima occasione col tiro-cross di Cancellieri al 42’ che attraversa tutto lo specchio della porta.

Nel secondo tempo, l’Hellas Verona conferma il modulo e si presenta con Berardi, Lovato, Magnani, Amione; Faraoni, Tameze, Hongla, Ragusa; Bragantini, Lasagna, Bessa.

Dopo 2’, è Bragantini a calare il poker, destro che termina sotto la traversa. Al 7’, Lasagna colpisce la traversa su invito di Faraoni, tre minuti dopo Ragusa spara invece alle stelle da comoda posizione. Due minuti dopo, 5-0 per i gialloblù grazie alla rete di Lasagna che mette alle spalle del portiere dopo la respinta di Anderloni. Al 17’, Terracciano prende il posto di Hongla e quattro minuti dopo, traversa di Lasagna ed al 26’, palo di Bessa su invito di Tameze. Doppietta di Lasagna al 29’, sinistro potente e preciso che trafigge Rossi. L’ex Udinese al 38’ appoggia da due passi alto sopra la traversa. Al 44’ Coppola prende il posto di Amione, prima amichevole che si chiude col ritorno punteggio di 6-0 a favore della squadra di Di Francesco.