Prima da dimenticare per i gialloblù di Ivan Juric. A distanza di settantasette giorni, i tifosi gialloblù tornano allo stadio Bentegodi. Primo impegno ufficiale per l’Hellas Verona nel terzo turno eliminatorio di coppa Italia, contro la Cremonese. Davanti a 8211 spettatori, i gialloblù si presentano col 3-4-2-1 con Silvestri, Rrahmani, Kumbulla, Empereur; Faraoni, Veloso, Henderson, Lazovic; Tutino, Verre; Tupta. La prima occasione arriva al 4’ col corner di Veloso, sfiora solo di testa Kumbulla. Due minuti dopo ci prova anche Verre, ma al 7’ arriva il primo gol ufficiale dell’Hellas Verona 2019/20: Empereur, sugli sviluppi di un calcio d’angolo di Veloso, di sinistro non dà scampo a Agazzi. Dieci minuti dopo vola in cielo Rrahmani ma sbagli i tempi e arriva male sul pallone su invito di Veloso. Timida la replica della Cremonese con Dezi al 19’, pallone facile per Silvestri. Tupta non ci arriva al 27’ sull’ottimo invito da destra di Faraoni, imbeccato da Verre, attaccante gialloblù che ci prova in rovesciata al 32’ senza fortuna, pallone alto di poco sopra la traversa. Rrahmani ci prova ancora di testa nell’azione dopo ma Agazzi è attento e blocca, portiere ospite graziato al 39’ da Lazovic che calcia sull’esterno della rete alla sua destra su invito di Tutino — Juric conferma ad inizio ripresa la formazione iniziale, gialloblù che al 4’ subiscono la prima ammonizione con Veloso e dieci minuti dopo Mogos spara in curva. Brividi al 19’ sul destro di Deli dalla distanza a lato di poco. Doppio cambio per i gialloblù al 21’, con Zaccagni al posto di Verre e Vitale per Lazovic. Castagnetti ci prova direttamente da calcio di punizione ma Silvestri non si fa sorprendere dalla conclusione centrale, come dalla conclusione dalla distanza di Soddimo. Al 33’ Boultam si gira bene ma calcio alto, Hellas Verona a corto di fiato come al 39’ quando Tupta spara alle stelle da comoda posizione. Terzo cambio per i gialloblù al 42’ con Gunter per Faraoni, con Rrahmani spostato a destra. Ma in pieno recupero arriva la beffa per i gialloblù, col gol di Castagnetti che manda le due squadre ai supplementari. All’11’ del primo tempo supplementare, prima azione degna di nota con lo scambio Vitale-Henderson che non porta a nulla. Ma è la Cremonese a ribaltare il risultato al Bentegodi col gol di Deli al 12’ che gela il Bentegodi. Henderson subito dopo colpisce il palo, mentre Juric al 15’ manda in campo Pazzini per Tupta. Mini break con la squadra di Rastelli in vantaggio. Nel secondo tempo supplementare, l’Hellas Verona deve trovare in tutti i modi la via del gol per portare la Cremonese ai rigori, ci prova al 3’ col colpo di testa di Zaccagni ma Agazzi smanaccia in corner. Ci prova invano anche Rrahmani di testa al 12’ e nuovamente Zaccagni subito dopo, ma oramai non c’è più tempo ed al IV turno di coppa Italia, in programma il 4 dicembre, sarà la Cremonese ad affrontare l’Empoli.