Tanto possesso palla, zero tiri in porta. Pecchia preferisce Fares titolare e relega ancora Pazzini in panchina. Allo stadio Enzo Scida di Crotone, l’Hellas Verona si presenta col 4-3-3 con Nicolas, Romulo, Ferrari, Caceres, Souprayen; B.Zuculini, Buchel, Bessa; Cerci, Fares, Verde. La prima occasione è per i padroni di casa al 5′ con Trotta che si libera facilmente di Zuculini, guadagna il fondo, palla all’indietro per Mandragora ma l’ex Juve non ne approfitta. Crotone protagonista anche al 9′ con Trotta che non controlla l’invito di Budimir in area gialloblù. La squadra di Pecchia si fa vedere dalle parti di Cordaz al 15′ col cross da destra di Romulo sul primo palo, ma Fares viene anticipato. Cerca di alzare il ritmo la squadra capitanata da Bessa col sinistro di Cerci al 18′ che esce di poco, replica il Crotone ancora con Trotta ma la conclusione dell’attaccante di Nicola è sporca e termina sul fondo senza impensierire Nicolas. Ottimo intervento di Nicolas al 24′ sul tiro ravvicinato di Budimir, gialloblù che arrivano alla conclusione in area con Fares al 30′ ma l’attaccante colpisce male il pallone. Come Budimir, di testa, al 33′, indisturbato in area gialloblù, Hellas Verona che al 35′ sulla corsia di destra costruisce una buona occasione con Cerci e Romulo, ma Bessa è in ritardo sul primo palo. Ammonito Buchel al 36′, Crotone che al 40′ va vicino al vantaggio con Ajeti che calcia a lato di poco, primo tempo che si chiude senza un tiro nello specchio della porta da parte della squadra gialloblù. Nessun cambio ad inizio ripresa, Crotone che già al 4′ mette i brividi a Nicolas sul rimpallo a favore di Trotta che arriva alla conclusione ma l’estremo difensore veronese blocca senza problemi. Al 7′ Fares si fa ammonire ingenuamente per fallo su Budimir, ex Samp che di testa un minuto dopo manda il pallone di poco a lato. Stoian al 12′ forza la conclusione da fuori area, pallone che si perde sul fondo, copione simile al 16′ con Buchel che calcia alto. Pecchia decide di mandare in campo Pazzini al 18′, al posto di Cerci, con Fares a sinistra e Verde a destra a formare il nuovo tridente gialloblù. Al 25′ Nicolas è costretto a chiudere il tentativo di Budimir in rimessa laterale, ma è il sinistro di Barberis ad impensierire l’estremo difensore scaligero. Secondo cambio per i gialloblù al 28′, con Valoti al posto di Fares, ma è Ferrari il protagonista subito dopo con una gran chiusura in tackle. Alla mezz’ora, dal limite dell’area, Bessa calcia alto, terzo ed ultimo cambio dei gialloblù che arriva al 33′ con Zaccagni al posto di Buchel. Clamorosa traversa di Ajeti al 38′, gialloblù graziati che hanno l’ultima occasione con Bessa al 46′ (ammonito al 48′, ndr) che cerca Pazzini al posto di calciare. Dopo 4′ di recupero, l’Hellas Verona di Pecchia può festeggiare il primo punto di questo campionato insieme ai 92 Butei arrivati da Verona.