Troppo poco per tornare a casa con almeno un punto da Cagliari. Quarta sconfitta consecutiva per l’Hellas Verona di Fabio Pecchia. Nello scontro salvezza in programma alla Sardegna Arena, i gialloblù confermano il 4-2-3-1 con Nicolas, Caceres, Heurtaux, Caracciolo, Souprayen; Fossati, Zuculini B.; Romulo, Cerci, Fares; Pazzini. Passano solo 2’ e la squadra di Lopez mette subito i brividi ai 171 tifosi gialloblù al seguito. Heurtaux e Nicolas non si capiscono ma per fortuna non riesce ad approfittarne Sau. Ma alla prima occasione Al 6’ gialloblù in vantaggio alla Sardegna Arena. Sugli sviluppi del calcio d’angolo battuto corto da Romulo per Cerci, colpo vincente di testa di Bruno Zuculini e primo gol in Serie A per l’ex Manchester City. Ottima risposta di Nicolas dopo due minuti sulla frustata di testa di Pavoletti. Cagliari che alza il ritmo e riesce a procurarsi un calcio di rigore per il fallo di Caracciolo su Sau. Rigore per il Cagliari. Sul dischetto al 10’ si presenta Cigarini ma Nicolas chiude la saracinesca e salva il risultato. Al 16’ Cerci verticalizza per Fares ma in uscita bassa chiude l’ex Rafael. Nicolas si supera ancora su Pavoletti, mandando il pallone in angolo e sugli sviluppi del corner arriva però il pareggio del Cagliari. Al 27’ grazie all’appoggio vincente di coscia di Ceppitelli, lasciato libero di superare Nicolas da comoda posizione, la squadra di Lopez ristabilisce la parità alla Sardegna Arena. Il protagonista è ancora Nicolas al 38’ quando chiude in angolo la conclusione ravvicinata sul primo palo di Sau. Primo tempo che si chiude col colpo di testa alto di Caracciolo che si perde sul fondo. Torna al 4-3-3 ad inizio ripresa Pecchia, allenatore gialloblù che al 10’ manda in campo Valoti al posto di Caceres. Cagliari che quattro minuti dopo arriva alla conclusione con Pavoletti, bloccata da Nicolas. Al 18’ contropiede del Cagliari con Barella, palla a Pavoletti ma per fortuna la conclusione dell’attaccante sardo è debole e centrale. Ci prova al 23’ di destro Joao Pedro, pallone che è preda facile per Nicolas. L’Hellas Verona non riesce minimamente ad impensierire la squadra sardo e Pavoletti, di testa in tuffo al 26’, manda il pallone a lato di poco alla destra dell’estremo difensore gialloblù. Al 27’ angolo di Verde e colpo di testa alto sopra la traversa di Bruno Zuculini e due minuti dopo Joao Pedro ci prova da fuori area ma al momento della conclusione il suo sinistro viene contrastato involontariamente dal direttore di gara Guida. Ancora il n.10 rossoblu protagonista al 32’, mentre Valoti ammonito ed in diffida salterà, dopo la sosta, contro il Bologna.vTerzo ed ultimo cambio per i gialloblù, con Zaccagni al posto di Pazzini al 37’, con Souprayen che chiude la gara con la fascia di capitano al braccio. Si torna al 4-2-3-1, ma la doccia gelida per i tifosi gialloblù arriva a 5’ dal triplice fischio finale, con Faragó che trafigge con un diagonale preciso Nicolas. È il gol che vale i tre punti al Cagliari, Hellas Verona che rimane invece bloccato a quota 6 dopo 12 giornate.