L’Hellas Verona esce dalla TIM Cup. Il cammino dei gialloblù di Fabio Pecchia si interrompe al quarto turno eliminatorio, contro il Bologna di Donadoni allo stadio Dall’Ara.

Esordio in gialloblù per Boldor, maglia da titolare per Coppola, Zaccagni terzino e Bianchetti capitano. È un Hellas Verona inedito quello mandato in campo da Fabio Pecchia, gialloblù che si presentano con Coppola, Zaccagni, Boldor, Bianchetti, Souprayen; Valoti, Maresca, Bessa, Troianiello; Ganz, Fares.

Partono forte gli scaligeri che al 6′ colpiscono il palo alla destra di Gomis con Ganz, azione seguente dove sono ancora i gialloblù protagonisti con Valoti che obbliga la difesa del Bologna a salvarsi in calcio d’angolo. I padroni di casa soffrono e all 11′ ottima triangolazione tra Fares e Ganz, ma la conclusione dell’ex bomber del Como termina sul fondo. La squadra di Donadoni i affaccia timidamente sulla trequarti di campo e prova la conclusione con Pulgar, tiro centrale bloccato senza problemi da Coppola. Il Bologna ci prova anche al 27′ col pallonetto di Mounier che supera Coppola in uscita bassa, ma il pallone termina sul fondo. Prove generali per la squadra di Donadoni che al 31′ passa grazie alla conclusione da fuori area di Di Francesco che supera Coppola sulla sua sinistra. L’Hellas Verona cerca di reagire dopo il vantaggio rossoblu col Ganz, tiro centrale bloccato senza problemi da Gomis, Bologna che al 40′ raddoppia con Mounier che approfitta dello svarione della difesa gialloblù per chiudere il primo tempo sul 2-0 a favore della squadra di Donadoni.

Pecchia conferma lo stesso undici ad inizio ripresa, secondo tempo che si apre col cartellino giallo sventolato in faccia a Zaccagni, Bologna che al 52′ ci prova col sinistro ravvicinato di Mbaye che obbliga Coppola a salvarsi in angolo. Primo cambio al 60′ per i gialloblù, con Gomez al posto di Bessa. Con l’ingresso in campo dell’argentino, Troianiello si abbassa sulla linea dei difensori e si alza Zaccagni a centrocampo. Pecchia manda in campo Luppi al posto di Valoti ma la musica in casa gialloblù non cambia. L’allenatore gialloblù al 77′ manda in campo Caracciolo al posto di Zaccagni, Hellas Verona che chiude col 4-2-4, ma c’è tempo anche per il 3-0 del Bologna grazie al colpo di testa di Mounier che all’86’ batte Coppola e sigla così la sua doppietta personale, prima del definitivo 4-0 firmato Krafth.

Salutata la Coppa Italia, ora testa al campionato. Domenica al Bentegodi arriva il Perugia, un appuntamento da non sbagliare.