Grandi emozioni al Bentegodi nell’ultima giornata della Serie A TIM 2014/15. E non poteva chiudersi meglio la stagione per la squadra di Mandorlini. Al 5′ ci prova Toni, replica Tevez al 9′, ma la prima vera occasione è per Gomez che di testa manda il pallone di poco a lato. Al 23′ Marchisio calcia alto, come Agostini sei minuti dopo. Ancora Toni protagonista al 33′ ma in spaccata il capitano scaligero non riesce a gonfiare la rete della porta difesa da Buffon. Primo tempo che si chiude col vantaggio bianconero grazie alla bella conclusione a giro di Pereyra che supera Rafael e regala così il vantaggio ai bianconeri.

Ripresa che inizia nel migliore dei modi per l’Hellas Verona, con Toni che al 48′ sigla la rete n.22 in campionato e si consolida in testa alla classifica dei capocannonieri della Serie A. Ma dopo soli 3′ la Juve torna in vantaggio: Padoin serve indisturbato Llorente che sul primo palo beffa Rafael. Entrano Obbadi e Valoti per Greco e Jankovic. Episodio dubbio al 78′ in area di rigore bianconera quando viene fischiato un fallo in attacco a Gomez su Ogbonna. Entra anche Saviola per Tachtsidis al minuto 85 e due minuti dopo Marquez commette fallo in area su Llorente. Calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Tevez che si fa però parare il rigore da Rafael. L’Hellas Verona ci crede e grazie alla punizione procurata da Valoti (espulso Pepe) i gialloblù trovano il pareggio con Gomez al 93′.

La squadra di Mandorlini chiude così la stagione, la seconda consecutiva in Serie A, a quota 46 punti.