“Abbiamo richiesto un rinvio degli adempimenti fiscali, sarebbe un riconoscimento importante. Cercheremo di ottenere la certificazione dello “stato di forza maggiore” per applicare anche al mondo del calcio alcuni strumenti già in vigore per altre categorie. Dobbiamo puntare alla tenuta del nostro sistema e dello sport in generale, appellandoci al senso di responsabilità di tutti coloro che ne fanno parte, per ripartire con più forza ed entusiasmo di prima», ha dichiarato il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, a Radio anch’io sport.