“32 anni che non facevamo punti a Torino? Di questo sono molto contento. Peccato solo per il gol di Kulusevski, ma ha fatto una grandissima giocata. Speravamo di ottenere i tre punti, tuttavia venire all’Allianz Stadium e pareggiare contro una squadra così forte, portando le nostre idee e il nostro gioco, non è mai facile: dobbiamo essere contenti di esserci riusciti. Il mio gol? Abbiamo fatto una bellissima azione corale, avevamo preparato la gara su questo tipo di giocate, il merito è di tutta la squadra. Se credevamo nella vittoria? Ovunque andiamo proponiamo il nostro calcio, sempre per provare a vincere. Due gol da subentrato? Con cinque cambi chi entra è fondamentale, così come chi inizia dal primo minuto. Per questo dobbiamo essere tutti concentrati e consapevoli che, per raggiungere il nostro obiettivo, che è la salvezza, servirà l’apporto di ogni giocatore. Lo spirito della squadra? Tutti lottiamo per questa maglia, anche noi ‘nuovi’ ci siamo subito integrati bene con il gruppo. Sappiamo che l’unico modo per salvarci è continuare su questa strada. La prossime sfide contro Venezia e Benevento? Ci aspetta una settimana importante, il nostro obiettivo in campionato è fare più punti possibili, in coppa è quello di passare il turno”. Fonte: hellasverona.it