“Speravo di festeggiare in maniera diversa il mio compleanno. Non meritavamo di perdere ma purtroppo è andata così. Dobbiamo stare comunque sereni, abbiamo affrontato una squadra ben attrezzata come il Sassuolo ed ora dobbiamo essere più uniti che mai – ha dichiarato Faraoni – Ci teniamo stretti la cattiveria e la fame che abbiamo dimostrato. E adesso tutti insieme a Parma. Il problema del gol? Arriveranno. I nostri attaccanti sono forti ed il lavoro che fanno è molto importante. La fascia da capitano? Una grande emozione, nuova per me. In campo poi mi ha accompagnato mio figlio e questo è stato davvero bellissimo. Speriamo invece che Veloso rientri presto”.