“Il calcio sarà motore di ripresa. Quando questa tempesta passerà e ci incontreremo di nuovo in uno stadio per festeggiare con l’intera comunità sarà bellissimo. Bisogna guardare avanti – ha dichiarato a L’Arena, Cesar Octavio Esparza Portillo, l’uomo forte della cordata che intende costruire il nuovo stadio a Verona – Questa situazione rappresenta una grande sfida ma nel nostro caso restiamo impegnati ed entusiasti di costruire la Nuova Arena di Verona. Dopo qualsiasi grave catastrofe, vi è ancora più necessità ed urgenza di avere progetti di infrastrutture sostenibili che creino posti di lavoro. Ci saranno fondi internazionali che andranno a quei progetti che sono pronti. Quindi, la Nuova Arena andrà avanti, non solo come stadio, ma anche come simbolo di fiducia e della città”.