La Roma di Fonseca ancora una volta sotto i riflettori e non certo per meriti sportivi. Negli Ottavi di finale di Coppa Italia, lo Spezia si è imposto 4-2 allo stadio Olimpico dopo i tempi supplementari. Ma l’impresa della squadra di Italiano passa però in secondo piano: i giallorossi oltre a chiudere in 9 contro 11, si mettono in mostra per aver effettuato 6 cambi quando il regolamento ne prevede al massimo 5. Si va quindi verso un’altra sconfitta a tavolino (0-3) per la Roma.