“Mio padre partì per l’Italia quando avevo otto anni. Ha camminato in mezzo nel deserto per un mese, vedendo tanti compagni morire e poi è riuscito a prendere un barcone e arrivare in Sicilia. Lì ha lavorato in campagna come raccoglitore di pomodori e arance. Io sono riuscito a rivederlo dopo 8 anni, quando anche io sono sbarcato e ho cominciato a giocare a calcio in Sicilia. Se oggi sono qui devo ringraziare mio papà e Mandorlini, che ai tempi di Verona mi ha fatto esordire in Serie A. Se non avessi fatto il calciatore? Avrei lavorato nelle piantagioni di cacao”. Le parole di Godfred Donsah, centrocampista del Bologna, ex Hellas Verona.