“Come fai a non dare tutto per lui? Juric ti chiede tutto. Ma ti entra dentro, ti migliora, ti fa sembrare un allenamento la gara più importante di campionato. Il mister è democratico. Pesa tutti con il senso della sofferenza e del merito. Chi sta meglio, chi è meglio, gioca. Regala opportunità. E non è da tutti. E quindi, siamo pronti a buttarci nel fuoco. Il Verona è coraggioso perché non teme nessuno, mette sempre la stessa faccia e se la gioca con tutti. Abbiamo imparato ad esserlo nel tempo. Verona è l’ambiente giusto per Juric. Ma il valore del suo lavoro e del suo modo di intendere il calcio credo non abbiano confine. Verona rappresenta il mio presente, il posto dove sto bene. Non ha senso andare oltre. il calcio oggi ti etichetta come fenomeno e domani si dimentica di te. Lavoro mi diverto. Mi basta questo” ha dichiarato a L’Arena, l’esterno dell’Hellas Verona, Federico Dimarco.