“Cerco di affrontare questi giorni con spirito positivo. Ho la fortuna di avere con me la mia bellissima famiglia, trascorro tanto tempo con mia moglie Giulia e mia figlia Chloe che è un dono prezioso. Dai social e dalla tv mi rendo conto non solo di com’è cambiata Verona, ma tutta l’Italia. Vedere un paese vitale come il nostro completamente svuotato dei suoi colori, delle sue emozioni, mette malinconia. Ma c’è anche tanta voglia di ripartire, quando sarà possibile – ha dichiarato al Corriere di Verona, il difensore dell’Hellas Verona, Federico Dimarco – Gli allenamenti in questi giorni? Il prof. Barbero ci contatta sia personalmente, per fornire il programma consigliato e sincerarsi del nostro stato di salute, che tramite il team manager Sandro Mazzola. Cerco di essere più regolare possibile, di creare una routine anche in questo periodo. Quindi mi sveglio, faccio colazione e il resto della mattinata è dedicato all’allenamento. Il programma si basa su una costante rotazione di attività di tipo aerobico, quindi la corsa, e di parti dedicate alla forza. Cosa mi manca di più della vita di prima? Allenarmi, essere e sentirmi calciatore. Ma anche uscire a cena con mia moglie, fare una passeggiata con mia figlia. Sono le cose semplici che mancano di più. Il ritorno di campo? Voglio farmi trovare pronto nel più breve tempo possibile. Ho una gran voglia di dare un contributo importante”.