“Juric ha la squadra più giovane d’Italia, mancano Benassi, Barak stasera non so se rientra e Zaccagni deve ancora incidere. Allo stesso tempo il mister sta valorizzando Tameze, Colley, Vieira e sta recuperando Kalinic. La difesa non subisce gol ed essere a 7 punti vale tantissimo. Juric a me piace, è stato chiaro. Ci vuole pazienza e non subire gol in questa fase del campionato è quasi più importante che farlo. Kalinic? Se torna quello di Firenze, il Verona non ha limiti. L’anno scorso sono stati bravi a compensare con i gol degli esterni, dei centrocampisti e difensori. Oggi il bomber c’è. Credo che Verona sia la piazza giusta per Kalinic. Lovato? Questo ragazzo può diventare un grande difensore, uno da nazionale. Questa sera non so come finirà, so solo che l’anno scorso l’Hellas fu veramente sfortunato. Meritava come minimo il pareggio. Attenti perché il calcio toglie ma spesso restituisce anche. Chi sarà decisivo? Mi auguro Zaccagni, un giocatore che a me garba molto” ha dichiarato a L’Arena, l’ex centrocampista dell’Hellas Verona, Antonio Di Gennaro.