“La Super Lega? Si pensa sempre ai ricavi ma nessuno pensa ai costi. Certi club non fanno mercato da anni. E’ un discorso prettamente commerciale. A loro dei tifosi e della meritocrazia non importa nulla. Molte società sono in fallimento, non abbiamo strutture. I soldi incassati non sono stati valorizzati. Dal Pino aveva proposto dei fondi per la Lega di Serie A, ma non li hanno voluti. Come si potrà mediare? Quelle società andranno a fatturare ancora di più con la Superlega. Comandano loro, sono i maggiori club indebitati fino al collo. Hanno debiti per oltre 6 miliardi. Che debba esserci una riforma generale è appurato. In Italia vogliono più soldi? Ma vanno valorizzati, con strutture, settori giovanili. Servono delle regole – ha dichiarato a tmw, il doppio di Hellas Verona-Fiorentina, Antonio Di Gennaro – La sfida di questa sera al Bentegodi? Col Verona devi giocare con una certa intensità, non so se ha i ritmi adatti per farlo. Quando vivi questi momenti, oltre all’aspetto del gioco deve uscire quello caratteriale. La Fiorentina non è abituata a lottare per retrocedere. Ci sono diverse squadre che non sono tranquille, ci sono scontri diretti importanti. Se perde stasera, con la Juve a Firenze sarà problematico".