“Cancellieri lo sto conoscendo, un ragazzo che deve lavorare ma ha potenzialità come altri, vedi Bragantini e Coppola. Lui tra virgolette è quello più vecchio ma deve ancora lavorare tanto. Ho avuto anche oggi indicazioni interessanti, nonostante i carichi di lavoro importanti degli ultimi giorni. Lasagna? Sono dispiaciuto di non averlo per circa un mese. L’intervento andava fatto, era da un po’ di giorni che aveva fastidio al ginocchio e per questo abbiamo deciso di operarlo. Ora voglio stimolare anche di più Nikola Kalinic. Zaccagni? È affaticato e dovrebbe rientrare nei prossimi giorni. Penso che sarà disponibile sabato contro la virtus. Cosa mi sono detto con Setti e D’Amico prima dell’amichevole? Abbiamo fatto una chiacchierata generale su futuro di questa squadra. In che reparto dobbiamo intervenire? Sto facendo delle valutazioni, vogliamo creare delle coppie e abbiamo qualche tassello da riempire, ma credo che il mercato ci porterà delle occasioni. Intanto posso dire che sono davvero soddisfatto per l’atteggiamento dei ragazzi in questo ritiro. Il primo pensiero è il noi e questa deve essere la nostra base. L’unità d’intenti è la cosa più importante. Hongla? È un giocatore che mi è stato segnalato dalla società e lo abbiamo scelto insieme. È stata la prima opzione e per fortuna siamo riusciti a portarlo a Verona. Anche lui è affaticato e spero di averlo a disposizione già dalla prossima partita. Montipó? Ha avuto un problemino al ginocchio a fine stagione, deve ancora recuperare ma credo che possa aggregarsi alla squadra coi primi giorni d’agosto. Intanto spazio in primis a Pandur” ha dichiarato l’allenatore Di Francesco dopo l’amichevole contro il Real Vicenza.