“Dobbiamo porre grande attenzione alla voglia di rivincita del Verona, ma anche noi abbiamo molta voglia di vincere dopo la sconfitta con l’Inter. Saremo molto attenti, potenzialmente siamo superiori ai gialloblù e dobbiamo mettere in campo le nostre caratteristiche: essere aggressivi, determinati, attaccare la profondità, cercare il gol a tutti i costi. L’ultimo dei pensieri è prendere una partita come quella di domani sotto gamba – ha dichiarato Di Francesco alla vigilia di Roma-Hellas Verona – Florenzi? Partirà titolare, ha fatto un percorso importante ed è motivatissimo, farà una grande prestazione; giocherà quasi sicuramente basso: con l’Atletico sarebbe stato prematuro, in questa partita da attacco mi serve uno con le sue caratteristiche. Lo farò giocare basso. Schick? Ha avuto un piccolo risentimento che non gli ha permesso di fare alcuni allenamenti. Non ha nelle gambe determinati minuti, come non ce l’hanno alcuni giocatori che si allenano da tempo, ma a partita in corso può diventare determinante – continua l’allenatore della Roma – Karsdrop non sarà dei nostri, mentre El Shaarawy è pronto a giocare fin dal primo minuto. Under? Il giovane ha qualità importanti, magari lo si vedrà in campo domani. Turnover? Serve un mix di tutto: cambiare tanto non fa bene, per questa gara cambierò sicuramente qualcosa, è inevitabile a questo punto della stagione. Non ho una rosa ampia in questo momento, non tutti sono in condizione ma devo dare nuova linfa alla squadra. Lo farò per i ruoli che ritengo più dispendiosi”.